Roma, Viale Mazzini 55
081 0103 189

Aggiornamenti sul Concorso per 800 Assistenti Giudiziari


Decreto 3 aprile 2017 – Diario delle prove preselettive del
Concorso per 800 posti Assistenti giudiziari a tempo indeterminato , area funzionale II, fascia economica F2

Link al sito istituzionale del Ministero
*** ATTENZIONE! – RINVIAMO AL SITO UFFICIALE PER LA LETTURA DEL BANDO COMPLETO ***

Data e Luogo

Le prove preselettive del concorso pubblico a n. 800 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di Assistenti giudiziari, (…), avranno luogo dall’8 al 24 maggio 2017, presso la Fiera di Roma, Via A.G. Eiffel (traversa Via Portuense), ingresso Nord – ROMA, secondo le modalità di seguito indicate.

Diario delle prove e criteri di convocazione

Ai fini della convocazione, i candidati sono ripartiti in ordine alfabetico per cognome e nome, a partire dalla lettera A alla lettera Z. In ogni sessione di esame, ai candidati portatori di handicap è riservato un apposito varco di identificazione presso il padiglione n. 3.

Per accedere ai locali ove si svolge la prova, i candidati dovranno presentarsi muniti del documento di riconoscimento, nonché della ricevuta di invio della domanda rilasciata dal sistema informatico, così come indicato dall’art. 8 del bando. I candidati che non si presenteranno nel luogo, nel giorno e nell’ora stabiliti per sostenere la prova, saranno ritenuti rinunciatari ed automaticamente esclusi dalla procedura.

Modalità di svolgimento delle prove preselettive, tempi di svolgimento e punteggi

Le prove si svolgeranno con modalità informatiche: sul sito istituzionale del Ministero della giustizia, saranno fornite ulteriori indicazioni e istruzioni. Le stesse consisteranno in complessivi cinquanta quesiti con risposta a scelta multipla, di cui venticinque su elementi di diritto amministrativo e venticinque quesiti su elementi di diritto pubblico.

Le due prove si terranno in successione, senza soluzione di continuità, con un tempo unico per il loro svolgimento pari a 45 minuti. Il testo di ciascuna domanda è corredato da tre risposte predefinite tra le quali il candidato dovrà scegliere quella ritenuta corretta. I cinquanta quesiti che concorreranno a formare i questionari che saranno oggetto di ciascuna sessione d’esame saranno ricavati dalla banca dati di cui al successivo art. 4.

Per ogni risposta esatta sarà assegnato 1 punto; per ogni risposta errata saranno sottratti 0,35 punti; per ogni risposta non data saranno sottratti 0,15 punti.

Saranno ammessi alle prove scritte i candidati classificatisi, in base al punteggio, tra i primi 3.200, nonché i candidati che abbiano riportato lo stesso punteggio del concorrente classificato all’ultimo posto utile. Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre ai fini della determinazione della votazione complessiva finale.

Pubblicazione della banca dati delle domande

A decorrere dal giorno 20 aprile 2017 sul sito istituzionale del Ministero della giustizia, saranno pubblicate le modalità di accesso alla banca dati delle domande oggetto delle prove preselettive.
La banca dati sarà consultabile sino al giorno 6 maggio 2017.

Disciplina delle prove preselettive

Nella sede di esame, durante lo svolgimento delle prove preselettive previsti, i candidati, secondo quanto previsto dall’art. 13 del d.P.R. 9 maggio 1994, n. 487 e successive modificazioni, non possono utilizzare appunti, manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque specie nonché apparecchi telefonici e/o ricetrasmittenti e ogni strumento idoneo alla memorizzazione di informazioni o alla trasmissione di dati, a pena di annullamento della prova.

Durante le prove preselettive è fatto divieto ai candidati di comunicare tra loro verbalmente o per iscritto, ovvero di mettersi in relazione con altri salvo che con gli incaricati della vigilanza e con i componenti della Commissione esaminatrice.

Durante lo svolgimento delle prove qualunque apparecchiatura elettronica (cellulari, smartphone, iphone, iPad ecc.) o strumentazione di calcolo dovrà essere disattivata, pena l’esclusione immediata dei candidati dalla prova. I candidati dovranno rimanere nella sede di svolgimento della prova fino al termine della stessa.
Il candidato che contravviene alle disposizioni di cui sopra è escluso dalla procedura.

Ulteriori informazioni

Ulteriori indicazioni potranno essere conosciute consultando il sito istituzionale del Ministero della Giustizia.

I candidati dovranno consultare la Gazzetta Ufficiale – 4^ Serie Speciale – “Concorsi ed Esami” – del 21 aprile 2017, n. 31 in cui sarà data comunicazione della conferma delle date del diario di esame di cui al precedente articolo 2.

Articolo pubblicato da

Avv. Tullio Tiani
Responsabile Organizzativo
0039 334 69 89 201

Avvocato, abilitato presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nola (Na) e presso l’Ilustre Colegio de Abogados di Madrid.
Esperto in diritto civile e penitenziario, è Socio Fondatore e Responsabile Organizzativo della Alta Docenza Giuridica s.r.l.s., con la quale organizza eventi e convegni. Dal 2017 si specializza nel settore della privacy e della protezione dei dati personali per enti pubblici e imprese private.
Collabora con lo staff editoriale della Rivista di Diritto ed Economia dello Sport.
Nel tempo libero viaggia e legge.
Parla italiano, inglese e spagnolo.

[ADG] News 3
[ADG] Locandina Corso Assistenti Giudiziari

Il Corso ADG


Per prepararti nel migliore dei modi ad affrontare i quiz del Concorso, iscriviti al Corso ADG di preparazione per la prova preselettiva del Concorso per Assistenti Giudiziari!

L’unico Corso in Italia che include una sessione finale di Mental Coaching per imparare a gestire il proprio stato d’animo durante la prova!

Un’innovazione totale nel mondo della formazione che permetterà ai corsisti di gestire in maniera ottimale il proprio stato d’animo nei giorni delle prove.

Perché riteniamo che, a parità di preparazione teorica, ha più chance di vincere chi riesce a controllare le proprie emozioni nel migliore dei modi!

Info: segreteria@adgroma.eu

Gli ultimi aggiornamenti da ADG


[ADG] Gioielleria Caruso Partner
I nostri Partner: Gioielleria Caruso

Consulenti tecnici nel settore orafo – Periti estimatori del Tribunale e della Procura di Napoli. La Gioielleria Caruso Napoli collabora come Partner con ADG – Alta Docenza Giuridica al fine di fornire servizi di Consulenza Orafa e organizzare singoli eventi.

[ADG] News 6
Omicidio stradale: è un nuovo reato

L’omicidio stradale trova oggi disciplina nel disposto di cui all’art. 589 bis del c.p., quale autonoma fattispecie di reato introdotta con la nuova legge sull’omicidio stradale n. 41 del 23 marzo 2016. A norma del disposto richiamato, è punibile il conducente di veicoli a motore la cui condotta colposa risulti causa dell’evento mortale. Articolo a cura dell’Avv. Gioia Arnone.

Leave a reply